I fratelli Karamazov 1969 3x7

dimitri karamazov per un prestito ricevuto dal padre è convocato d'urgenza a casa della giovane e avvenente usuraia a grafia in alexandrovna detta gruszka che ha in mano alcune cambiali firmate da lui nasce tra i due un rapporto amoroso benché il karamazov sia già fidanzato con caterina iva non per ragioni di eredità dimitri è in lotta col padre fjodor in seguito alle sollecitazioni degli altri due fratelli fjodor karamazov propone di affidare la contesa e il relativo giudizio al pio è giusto padre sassi ma guida spirituale di alioscia intanto la passione di dimitri per l'agro scianca è sulla bocca di tutti ne viene a conoscenza la stessa caterina quest'ultima durante un ricevimento consegna a dimitri 3 mila rubli perché lì spedisca sua sorella il giovane dapprima si reca all'ufficio postale ma poi trattiene il denaro e ne spende la metà con la conoscenza nel giorno fissato per il giudizio si recano al monastero fjodor e ivan e più tardi di m alioscia che si è votato alla vita monastica e già presso il padre già si ma la grottesca e avida personalità di fjodor ha modo di rivelarsi durante l'incontro lo stesso ivan ha modo di scoprire le sue carte di ateo è scettico dalle autentiche inquietudini mentre all'opposto emerge l'indole istintiva e appassionata di dimitri padre già si ma comprende che da tale ressa di antagonismi e fuga di risentimenti non potrà nascere che dolore e presagisce che eventi tragici si abbatteranno soprattutto su di metri di metri un certo giorno si apposta nei pressi della casa di suo padre e spia sospetta infatti che la gruccia inca debba recarvisi anche perché sa che suo padre è invaghito della donna al fratello alioscia confida le sue preoccupazioni e gli racconta come quando era ufficiale abbia tentato di sedurre caterina ivanovna abusando della difficile situazione in cui era venuto a trovarsi il padre di lei e come invece in un secondo momento l'abbia aiutata disinteressatamente permettendole di salvare con un forte prestito l'onore del padre caterina si era allora innamorata di dimitri ottenendone la promessa di matrimonio ora dimitri non può più mantenere fede all'impegno per perché innamorato della brusca e in carica perciò alioscia di dirle che non la rivedrà più alioscia raggiunge poi il padre e ivan in casa partecipa alla discussione anche il servo di fjodor smerdi acof figura malfidati adulatore e seguace sordo e fedele delle teorie di evani l'esistenza di dio è l'argomento di cui si parla è smerdi a kof difende le stesse tesi sostenute solitamente dai vani questi invece superiore non degna il servo di uno sguardo a un tratto irrompe furioso dimitri gridando di aver visto la croce inca entrare nella casa corre nelle stanze in cerca dell'amante e poiché non la trova ritorna nella sala comune è irritato dalle parole del padre gli si avventa contro e lo colpisce lasciandolo sanguinante dopo l'atroce episodio aliosha si reca da caterina ivanov lei si dice convinta che tutto si aggiusterà dal momento che è disposta a perdonare ogni cosa al fidanzato tra l'altro dichiara di sapere benissimo che dimitri non ha spedito i soldi che gli ha affidato ma non se ne cura tutta la sua fiducia deriva dal colloquio avuto poco prima con la gru scianca che le ha promesso di lasciar libero dimitri anche perché sta per sposarsi con il suo primo fidanzato quando però caterina in vita la gru scianca l'usuraia assume un atteggiamento del tutto diverso e deridendo la ragazza afferma che non interromperà mai il suo rapporto con dimitri è questa l'ora di rientrare i tempi nuovi anche al monastero sono saliti tempi nuovi anzi me l'ha ordinato il mio maestro padre tassi ma di stare accanto alla mia famiglia sei tu non ti avevo riconosciuto credevo che fosse quella canaglia di rapite non fa che parlarvi di tempi nuovi per mettermi in soggezione sopra di padre dal team sta molto male non ha potuto ricevere i monaci per l'esame di coscienza e le raccomandazioni della sera oddio è indebolito la preso alla sonnolenza non si riesce nemmeno a svegliarmi forse si sarà ha destato per 5 minuti perché sono uscito perché perché lui te l'ho ordinato e abbiamo parlato per un momento mi ha cercato io ti ho cercata ma palesa sì ma mi ha detto che era in città è aggiunto il suo posto non è qui ma in mezzo ai suoi familiari nel mondo ti ha ricordato con amore con sollecitudine e questo ti dico quando ti abbia caro sì sì ma che si può fare per averlo ancora a lungo tra noi due paesi non so immaginare la mia vita senza di lui signori non privarmi della guida del mio maestro che ora soffre io so che tu mi parli per bocca sua io ho lasciato la pace e la santità di qui per il tumulto e la terra che già fuori perché così hai voluto un signore ma che non mi smarrisca e non mi perdo perché talvolta ho paura signore ti raccomando mio padre i miei fratelli e le persone che stanno loro accanto proteggi quell'infelice quei violenti e qui tu hai le tue vive per quello portale salvazione tu sei l'amore tu manderai a tutti anche la gioia padre tra sì ma si è levato all'alba e vuole parlare a tutti padre già si ma si è levato vuole parlare a tutti amatevi durate pagani amate il popolo di dio noi non siamo più santi degli altri uomini del mondo solo perché siamo qui rinchiusi tra queste mura noi no noi monaci sappiatelo non siamo diversi dagli altri uomini siamo appena come dovrebbero essere tutti su questa terra soltanto allora il nostro cuore si intenerì rebbe di un amore infinito universale e avrebbe la forza di conquistare il mondo la vangano i peccati con con le proprie la non ho di alatri e nessuno neanche chi vedi spinge neanche chi bd sonore di calunnia chi li offende non odiate gli ati di maestro di mare i materialisti neanche i cattivi perché tra i sì ce ne sono molti buoni ricordate lì tutti nelle vostre preghiere di teco si salva signore iddio tutti coloro per i quali non ce ne sono salva anche quelli che non ti vogliono ridare amate il popolo di dio spiegato il popolo il vangelo il vangelo alla vostra fede la vostra bandiera tenete alta alta alta tenete la st ebbene dio andate in pace non ci aspettano i suoi a casa non hai promesso a qualcuno di loro di andarlo a trovare sì lo promise a mio padre ai miei fratelli e ad altri ancora e allora vai affittasi affrettati a incontrare tuo fratello maggiore quello dinanzi al quale io mi sono inginocchiato dimitri c'è lui doveva affrettati forse farà in tempo a prevenire qualcosa di orribile un gran dolore che lo sovrasta padre e maestro le vostre parole sono troppo scure per me quale dolore mai lo attende dovrà essere curioso fa fa fa quello che io vi ho detto che ricordati che la sua vita non è questa e un'altra è un altro rabito l'abito che indosserà i appena io sarò morto tus vestirai la zona ma io mio caro figlio mio amatissimo non temere per me che c'è e non vuoi guardare con quegli occhi ho un messaggio per te profumata tu sei molto cercato delle signore agli occhi la portata la domestica di casa la prova tu non c'è grazie a chi ti aveva una giornata molto faticosa anche oggi e in più avrò questa piena sta tanto la mount angustiare troppo gli osci sì sei affezionato lo capisco pensa però che ogni cosa fa il suo tempo e anche gli uomini il monaco di domani non sarà più del tipo di partenza cena se forse tool tipo del monaco nuovo o tu entri nelle case risponde alla chiamata del signore non te la prendere come sta il nostro santo come stampa che perdita sarebbe non posso neanche vederlo vorrei fare qualcosa per lui rendermi utile in qualche modo non possiamo che pregare e aspettare rassegnata e sapete che caterina è qui con noi a ieri hanno lasciato in un tale orgasmo sono contento che sia qui ho saputo tutto di quell'orribile scena se tra chic che domina quella è anche vostro fratello dimitri che uomo va totti e non ne parliamo del resto non sta a me fare apprezzamenti e piuttosto devo dirgli una cosa molto molto importante vedete come mi smarrisco e sapete di lui perché la mia piccola lisa è stata presa da una crisi appena vi ha sentito arrivare lo sapete quella bambina la mia angoscia si devono anche avere una crisi lo mio mi raccomando venite venite entrate altro che crisi mia cara con tutti e due capricci perde letteralmente la testa come stai oggi tesoro sapreste come è stata male stanotte parlatene voi agli oscar parlatene voi su perché la sua non è una malattia che sicura quale medicine ti lascio al nostro amico e io me ne vado di lame ecco se n'è andata che aspettate sedere di cui avete ricevuto la lettera beh ridate vela mi chiedo scusa dello scherzo ma nessuna rivolge sono stata male tutta la notte pensando a quello che ho avuto il coraggio di scriverle se non l'avete con voi ed è rimasto al monastero vi prego di riportarmelo al più presto ve lo prometto avrete viso molto di me leggendo le boe lo capisco avrei riso anch'io vi dispiacerà mano noris affatto anzi l'ho riletta con molta attenzione mia destra è considerato una bambina choc no perché vi dicevo che volevo sposarmi si è allora non è una sciocchezza voi non potete non è impossibile potete sposarlo ma che è accaduto purtroppo alla morte di padre si ma lascerò il monastero e allora come mai riuscirete il mio maestro che me l'ha ordinato dovrò vivere nel mondo come tutti gli altri dunque vedete che non è impossibile mi vorreste per mogli perché fate curava non rispondetemi non voglio sentire io sono uno su tre lo so mi devono portare in giro sono molto naro appello non potete sposarmi se per questo mi porterò io stesso ha poi sono sicuro che non ce ne sarà bisogno perché il tempo sarebbe guarita e correrete per la campagna come come volevo cercare un animale gentile uno scoiattolo od anche un uccellino ma in questo momento sono immensamente felice lasciate che vi braccia romeno l'ha ma no io bacio alla vostra se cipe non di me che sciocchezze ditte meritar questi siti sono sciocchezze ci conosciamo dall'infanzia e siete più gaia e soprattutto più pura di me io ho già sfiorato molte troppe cose voi non lo sapete sono anch'io un carrarmato che cardine per chi siete così triste da un po di te c'è sempre un ombra nei vostri nonni qualcosa di tour un tormento segreto non volete confidarvi con me più tanti lisa adesso non potreste capire ed io forse non saprei spiegare le tormentate per i vostri fratelli e vero anche per i miei fratelli riuscì e ve lo devo dire io non amo vostro fratello ivan non so perché ma nulla mio padre miei fratelli si perdono e trascinano altri con sé e la forza terrena del carrarmato come diceva paghetta stima la porta frenetica brutale non so nemmeno se al di sopra di quella forza a leggi lo spirito di dio io che credete sono come loro sono un caro nato e ho paura è che farò quando il mio maestro non sarà più la fate il termine vale lo scritto ci sarò io se volete e saremo felici sentitelo correte subito sul monastero dopo a 36 e parlategli di noi chiedetevi se saremo felici insieme sì io vorrei sposarvi solo se saremo felici non siate così smarrito non fate il bambino andate in nome di cristo adios saremo felici voglio saperlo prima da voi lo saremo ma come ve ne andate non dovete vedere la nostra cartier o mi perdoni me ne era completamente dimenticata scusatemi però come siete egoisti poi altri uomini non ci si può mai fidare venite venite che vi aspetta sabbia alioscia è qui che vuole salutarlo ivan chiodo domiciliare state ancora un momento vuole sentire l'opinione di vostro fratello arrestate anche voi ivan sei qui ero passato casa da nostro padre speravo di incontrare lo incontrate qui vedete alexej vedete qui a cantoni ecco finalmente come tutti i miei amici i veri voi alexej ed è fatto testimone di quell'orribile scena e non so che cosa abbiate pensato di me non lo so io ho passato tutta la notte occhi spalancati non ha fatto che pensare ora ho le idee confuse non riesco più vedere chiaro dentro di me non so più se l'uomo ancora mi fa tanta pietà e questo è un cattivo segno se la massey davvero dovrei odiarlo non vi pare non lo amate più ma che lo dico anch'io non lo sa ma più se dio vuole aspettato mi aspettate non ho ancora detto quello che ho deciso questa notte i baffi o dell'ufficio il mio caro consigliere l'unico amico e confidente che abbia al mondo conosce già ed approva la mia decisione non è vero ma provo ma io voglio che anche voi l'ex e fyodor beach mi diciate in presenza loro si ragione con la mia decisione si riduce le parole se anche limite risposa quella donna alla quale io mai contro perdonare mai se anche la sposerà io non abbandonerò ecco andrò magari in un'altra città non lo so dove ma per tutta la vita io però su di lui e quando sarà infelice con lei cosa che accadrà presto venga pure da me io lo accoglierò sempre braccia aperte ivan fjodor beach tacete adesso io ho già detto che per qualunque altra donna questa decisione potrebbe sembrare artificiosa e forzata un'altra avrebbe torto voi avete ragione non so dare una spiegazione avete ragione perché siete profondamente sincero ma che la sincerità di un momento di questo momento che cosa conta non si può mica decidere della propria vita così scusatemi non avrei dovuto intervenire no no quello che avete letto è giustissimo per tutte non per caterina lei fa eccezione quello che per ogni altra donna fronte soltanto una promessa per lei è un duro forse triste ma incessante dovere la sua umiliazione si placherà soltanto nel senso del dovere compiuto la vostra vita caterina trascorrerà nella contemplazione dei vostri sentimenti nella certezza di avere fermamente vittoriosamente del fiuto un tragico dovere e questo solo questo vi darà un intima soddisfazione perché se avete felice e tutto il resto non con i nodi e morirò come tutto fuori dalla realtà alioscia parlatene voi su cara non fa che così con voi vicino passerà tutto davanti ma io parto per mosca ve ne andate non so quando tornerò moscovite detto mosca sono contenta ho mi mancherete molto lo sapete ma ma sono contenta mosca sì lui parte per mosca così all'improvviso non si sa quando torni e vuol dire che ne siete contenuta l'avete detto apposta e si e aveva aggiunto che mi mancherà molto ma che vuol dire avete rigettato la commedia l'ho sentito bene una commedia come in teatro la commedia io non capisco cosa voglia dire voi non amata dimitri non lo avete mai amato fin dal principio nemmeno lui forse via ma non so perché vi dico tutto questo ma ci vuole pure qualcuno che dica la verità quale verità la verità che nessuno vuol dire e quale sarebbe voi amate ivan lo tormentate solo perché lo amate e lo tormentate perché il vostro amore per dimitri è un inganno che li strazia abbiate il coraggio di chiamare di metri che venga qui che prende la vostra umana che la diva e riunisca di fronte a noi di fronte a tutti ecco la verità a voi questi pezzo grazie però hai sbagliato caterina non mia ma io sì da sempre e lei lo sa benché non l'abbia mai detto una sola parola ma lei non mi ama mi chiama amico ma non sono nemmeno un amico per lei una donna così orgogliosa non ha bisogno di amici mi teneva vicino se per le sue vendette si vendicava con me su di me e di tutte le offese che dimitri le infliggeva ora me ne vado e dico basta poi caterina amate dimitri e lo amate proprio perché così con quelle colpe con quei difetti se diventasse l'uomo che a parole point.it e di desiderare non ameresti più è necessario che continua ad essere così per poterli perdonare le sue colpe per godere in segreto della vostra eroica fedeltà io più amato e troppo sarebbe stato più dignitoso se mi fosse allontanato senza parlare ma mi sono stato quasi costretto il nome di quella verità che agli occhi voleva dire a tutti i costi ora sapete tutto ti posso andarmene addio cantiere e non odiatemi io sono già abbastanza pulito per colpa mia colpa mia tutta colpa mia voi non avete nessuna colpa di quello che è successo tranquillizzatevi ivan fjodor lo vince non partire chi è entrato un monaco alla circa è davvero capitato bene verremo noi e vostro convento per essere sparati non è così non ha indovinato che cosa vi ha indotto a venire in questa vecchia pane sono alex ea karamazov lo sto benissimo e io a mia volta sono il capitano in seconda nicolari elisi sneijder off della fanteria russa e disonorato per i miei vizi ma pur sempre capitano in seconda dopo questa esauriente doverosa presentazione volete essere così cortesia di dirmi in che modo potuto suscitare in voi tanta curiosità da spingerli in un ambiente così poco adatto alle visite ai ricevimenti ma sedetevi come si diceva nelle vecchie commedie vogliate prendere posto perché siete venuto sono venuto per quell'incidente che l'incidente è avvenuto negli acidi mio babbo che cosa dici ti ha morsicato un dito è vero ti ha morsicato sì ma non ha alcuna importanza una cosa da nulla solo ora capisco tutto capitano io invece non colpiscono ente il vostro ragazzo è un bravo figliolo e via ma molto si è gettato su di me perché sono il fratello del vostro fensore dimitri cara nato mio fratello è pentito di quello che ha fatto e appena gli sarà possibile verrà e vi chiederà perdono in presenza di tutti e qui io ho dove voi vorrete sua altezza vostro fratello ha disposto a inginocchiarsi davanti a me in una piazza se si metterà in ginocchio anche in piazza ma si sono sono commosso sì mi fate piangere davvero è va bene sono pronto a mettere alla prova la la magnanimità ti il vostro fratello insomma che distratto non vi ho ancora presentato la la mia famiglia sì per la mia cova agop hanno un figlio vi riuscì mezzo conoscete le mie due figlie e mia moglie ecco se io morissi kg a mera più si amerà me povero disgraziato all'infuori di loro c'è l'affetto che proviamo l'uno per l'auto il grande dono che il signore dio ha elargito a tutti i disgraziati dalla mia specie sì perché perché anche un uomo della mia specie ha bisogno d'amare sapete finitela con queste pagliacciate per un imbecille qualsiasi poi subito gli umiliati chapelli vergogno un po di pazienza lasciatemi parlare vedete che carattere al piano tutto il giorno così mourinho per trovano un peso lucio casanova non spaventatevi nuovo non penso che non fate quella faccia a lei se fyodorov e se non vuole farci alcun male no signor karamazov non è quello non è quello che ho no non è lui è il fratello insigne perduto pacifiche buongiorno siate il benvenuto allora e vedrete che noi siamo povera gente se i povera gente ma ripresentate a una signora bisogna alzarsi in piedi incorreggibile buffoni cosa e come se passasse lo dovremo fare di nuovo le se ne vanno la musica è andata quando lo rilevo regionale avevamo molte visite importanti non voglio fare paragoni illustri amico un giorno arriva la moglie del diacono e mi dice vostro marito è un uomo d'oro ma voi siete la figlia del demonio e io rispondo può darsi ma tu puzzi era nulla deve stare chiusa e catechesi amminitratore margio ed io rimasi male tanto male lo chiesi anche a un generale e lui mi disse aprite la finestra marino lario e proprio cattiva tutti potevano tutti ce l'hanno con me io non voglio questa ri l'aria me ne andrò via sono i riusciamo a ma ieri mi ha portato una mela certo da temi cari mammina ho detto basta avete visto avete sentito vi è piaciuto lo spettacolo finitela pagliaccio con questi stupidi lazzi che non concludono niente vedete ad essere ferraro rischi qui non li mettete il vostro capelli io prenderò il mio berretto e usciamo ho bisogno di dirvi due parole sul serio ma fuori da queste pareti avremo quattro passi l'aria il più pura e nella mia ragione con amilcar tu tu stai tranquilla sta ragazza è un angelo un angelo di sceso tra i mortali ma andiamo su andiamo e anche lei sì lei che mi ha chiamato pagliaccio è un altro lancio sì signore mi ha chiamato col mio vero nome ed è giusto che ora ora che siamo soli potete parlare liberamente che cosa volete da me sono qui per incarico di una persona lo supponevo senza un incarico non sareste mai venuto da me a meno che volesse parlarmi del ragazzo che riuscì a proposito del quale si volevo chiedervi da uomo a uomo vi ha fatto molto male nella mia magione in sua presenza creduto opportuno osservare avrete notato perché lui poverino in una zuffa coi compagni è stato colpito l'uomo alla testa al petto proprio dal cuore è arrivato a casa piangendo e ora la febbre alta ah no no no non per la ferita ma per la sua collera sì sì signore la sua collera una grande collera in un piccolo essere non sapete che che effetti può avere incredibile il fatto è che sì dopo quell'incidente con vostro fratello i compagni di scuola cominciarono a stuzzicarlo chiamando lo strofinaccio la colpa però se così posso dire è mia sì perché lo strofinaccio questo qualcosa mi sa dare sì ma ci si deve pur sempre ricollegare a quell'altro fatto magari la nostra fratello quando il piccolo lo supplicava di risparmiarmi lasciandoli le mani per tra tra mio babbo e il mio babbo perdonateli figli che ebbe a soffrire il picco indicibile giorno dopo sapete mi tira vicino a sé e mi dice chiaro perché non sentano le donne dopo non farai la pace con lui sfidano a duello capite e io io ho dovuto dirgli la verità nel figlio mio nonno non lo sfiderò perché il duello per me ormai una stupida parola e nulla più allora quando sarò grande lo speed ero io e logico uccidere sempre peccato non lo fare mai un giorno mi ha nemmeno in duello lui rimane in silenzio poi mi dice quando sarò grande lo sfiderò gli farà saltare via la sciabola e allora gli dirò potrei certi che perdono capite come sono ragazzi ecco risaliti queste parole vostro fratello forse capirà ma scusatemi non vi ho ancora lasciato a dire quello che volete da me non vengo da parte di mio fratello dimitri ma della sua fidanzata che è una fanciulla nobilissima è lei che mi ha incaricato di portarvi un piccolo soccorso da parte sua accettate questi 200 rompere ti prego proprio di accettarle a questo mondo non si può continuare ad essere nemici si deve pur giungere alla riconciliazione e alla pace voi voi che avete un animo nobile lo comprenderete ne sono certo ma credo credo proprio di non aver mai visto tanto denaro ha detto insieme e voi dite che è la sua fidanzata che mia domanda sì perché anche lei è rimasta molto offesa da mio fratello sorella nel dolore per la crisi ricevuta capisco se lo accetto non batterò per ville e agli occhi vostri nell'ultimo sì voglio dire dentro di voi non sentirete disprezzo per me no i giudici e nessuno lo saprà mai potete nature supporre che cosa significhino per me in questo momento duecento lupoli posso causare una mina eni nostra la mia ragazza inferma aver varato la rotta terra pietroburgo devo comprare un po di carne un po di latte sarà per tutti una nuova vita a signore signore eticamente non è un sogno no non è un sogno d'ora in poi la vostra vita cambierà perché catherine ivano ma la fidanzata di di mentre rimanderà altro denaro e sapete anch'io qualcosa e vi darò quando vi occorre e spero lacetera di cometa o fratello a un vero amico siate sereni chiarite catena alesse show vero vg adesso io ero io vi farò vedere un giochetto di prestigio ecco guardate eccoli i vostri denari eccoli qua ecco guardate che cosa ne faccio dei vostri denari guardate avete visto che cosa ne ho fatto si no preferite quelli che mi hanno mandata che lo strofinaccio non vende il suo onore dovete capirmi signore cosa avrei vetri riuscì a se avessi accettato il vostro denaro come il prezzo del mio disegno forse impossibile fila siete bravo poveri o provincia cantate ancora non corona ponyo onore si sta bene alla mia bella è proprio un piacere starvi sentire i versi però sono una sciocchezza chi parla ormai in rima se fossimo obbligati dalle autorità per l'adr in versi che cosa potremmo dirci poche pochissime cose pensateci maria con rai erna e vedrete se non ho ragioni quanto siete intelligente ma come fate sapere tutte queste cose belle marian potrà ispirare a ben altro se non fosse per il destino che ho avuto fin dall'infanzia a volte vorrei ribellarmi vorrei uccidere chi mi getta in faccia come un insulto che sono nato dalla smer chiassaia che colpa ne ho io se mia madre era un povero essere deforme per di più idiota dopotutto il mio padrone tutor pavlovic i karamazov mi ha dato il suo nome no eppure sono sicuro che se sfidarsi a duello un illustre personaggio si rifiuterebbe di battersi con uno squat ero come me mi pare giustizia questa ivan piol ruby ci provi stima molto questo non lo potete negare anche lui però mi ha chiamato la cat se avessi un po di danaro in tasca vedreste voi terrazza di latte saro io con tutto il rispetto che ho per i vaio da vinci ma ditemi timide il filtro pc non è peggio di qualsiasi altro l'attempato di intelligenza miseria e condotta morale è senza dubbio più stupido di me non so fare niente ma è stimato e riverito da tutti e credete che abbia stima del pretino che si avvicina non lo posso soffrire che viene a fare qua dentro da dove siete passato che non l'abbia visto ho saltato un muretto bravo come un ladro avete visto mio fratello dimitri no e non sapete dove potrai trovarlo sono forse io suo custode non lo so è neppure desiderosa per lo più lontano è meglio sto ti ho semplicemente chiesto se sapevi dove esperti quello che posso dirvi che anche ivan pietro p ce lo sta cercando voleva cenare con lui al ristorante la capitale e mi ha mandato a cercarlo ma non sono riuscite a trovarlo nei luoghi abituali può darsi che si siano incontrati lo stesso ivan pietro vice non è venuto a casa e vostro padre ha cenato solo solo con me si è già ritirato in camera sua allora proverò alla capitale senza dire che ve l'ho detto io se incontrate dimitri chiodo che ci sarebbe capace di maltrattarmi pazzo come grazie smell the coffee non tradite mi4 25 6 28 29 e 30 dei foglietti da 100 e fanno 3000 3000 ruby angoscia fratello mio rimasto successi di metri non c'è forse verrà forse no siediti sud è la più lieta sorpresa che potrebbe fargli che cosa ti ordino zuppa di pesce o qualche altra cosa è la zuppa di pesce va benissimo ho una gran fame e ho cercato di 20 dappertutto infatti ma inutilmente qui poi fanno benissimo anche la composta di ciliegie vi ricordo che ti piaceva molto da bambino la faccio portare te lo ricordi ancora si fa me l'ha portata e te naturalmente io mi ricordo tutto della nostra infanzia tutto nel cantare siete mai strano quando cantare bonfin la realta accenni di tutti i ragazzi sono alla fine la strada è nel loro tutto fino a quando partì per mosca e allora ma che strano che tu sia apparso qui in attesa proprio stasera e si possa parlare un po insieme e proprio poco fa pensavo sono tornato da quattro mesi con alloggi in fondo non ci siamo detti una vera parola sguardi si molti eccoti qua voglio fare una volta per tutte la tua conoscenza sì conoscenza e dopo ci saluteremo perché ho deciso di partire per mosca hai deciso sì devo devo staccarmi da qui tu mi conosci agli occhi e ti voglio bene e che ammiro e dimitri dice di te ivan è una tomba lascia stare adesso dimitri tu e io dico ivan è un enigma ma da oggi posso dire di aver cominciato a conoscerti ci vuoi dire spiega se fosse terapie rai ma ma ho capito solo oggi come sei giovane vivo e quanto ami la vita ivan sono colpito da una coincidenza oggi uscendo da lei non ho fatto che pensare all'immaturità di questi miei anni e tu adesso come se lo avesse indovinato mi dice in fondo la stessa cosa bravo se amo molto la vita una grande volontà di vivere e vivo se avessi perso ogni fiducia nella vita se avesse cessato di credere nella donna amata se mi capitasse va anche tutti i più spaventosi disinganni ebbene io vorrei vivere ugualmente e giacche ormai o costatone labbra questa coppa non me ne staccherò finché lavoro votata dal resto sono sicuro che verso i 30 anni la butterò via anche senza averla votata me ne andrò non so dove ma fino a quel momento la mia giovinezza trionferà di tutte le delusioni di qualsiasi disgusto della vita in parte una caratteristica del karamazov questa sete rivivere a qualsiasi costo mi sono sicuro che ce l'ha anche tu ma perché dovrebbe essere ignobile abbiamo voglia di vivere e io vivo magari a dispetto della logica le foglioline viscose a primavera i cieli azzurri ecco quello che amo qui non c'entra l'intelligenza queste cose uno le ama con le viscere con sangue io penso che tutti dovrebbero amare la vita prima di qualsiasi cosa al mondo amare la vita più che il significato della vita amarla prima di ogni logica proprio prima di pensare alla logica soltanto allora se ne ferro ha significato anche questo tutta eccellente a nun me hanno sbagliato la fanno veramente bene manager mi piace sai questa professione del fuoco in un novizio come te siccome è sfilato anche adesso non ma anzi anche a testa ecco la forza della vita di fronte a un ottimo piatto si possono dimenticare le tragedie dell'esistenza se non ci toccano troppo da vicino ma davvero vuoi partire così presto si è dimitri e il babbo cosa farà come finirà è che c'entro io non posso mica restare qui a far la guardia loro ho finito le mie cose ora aperto tu sapessi come mi sento leggero adesso sto godendo la mia prima ora di libertà 6 mesi e di colpo in una volta sola mi sono liberato di un peso simile parli del fa moriva amore amore sì se vuoi mi sono tormentato per lei è anche lei ma tormentato ma di colpo tutto è svanito di lasciarla non mi costa nessuna fatica e forse non era amore ma non ti mettere ragionare sull'amore tu hai o non appare per te poco pax la sua ha avuto un'uscita bellissima e io che ancora entrato un bacio ma davvero vuoi partire domattina domattina può anche darsi ma tu perché ti agiti tanto per la mia partenza quello che abbiamo da dirci noi due quello per cui siamo qui faremo in tempo a dircelo di sicuro rispondi perché se mcqueen e due per parlare del mio amore per caterina oppure del babbo di dimitri no non è per questo e allora adesso tu per quale ragione ha continuato per tre mesi a guardarmi ad aspettare per arrivare a farmi questa domanda in cosa credi fratello o forse non credi niente non era questo che miravano i nostri sguardi ansiosi si hai ragione agli oscar temi bene io sono un ragazzo come te esattamente come te forse con la sola differenza che non sono un novizio e molti moltissimi dei nostri giovani più originali oggigiorno non fanno altro che parlare dei problemi e terni non è così per i veri russi questi problemi sono certamente i primi ai più importanti ed è bene che sia così e dunque da che cosa dobbiamo incominciare ieri dal babbo hai detto che dio non esiste ieri dal babbo lo disse apposta per stuzzicarvi e vidi che ti sfavillavano gli occhi loro non sono affatto scontento di parlarne con te voglio fare amicizia con te ios perché non ho amici e voglio provare ebbene figura di che anch'io accetto l'idea di dio ti sorprende sì certo poiché tu non scherzi anche adesso io accetto dio puramente e semplicemente non mi pongo la domanda se esista o no e credo credo nella sua saggezza nei suoi fini che ci sono del tutto ignoti che credo stammibene sentire nell'armonia in cui si dice dovremmo fonderci tutti un giorno dopo aver perdonato chi ci ha offeso a chi ci umiliato e accetto e decreto ma qui comincia la mia ribellione perché c'è qualcosa che non posso accettare la sofferenza degli umili degli innocenti dei poveri di spirito dei bambini ai cola la crudeltà verso i piccoli innocenti bambini io prendo l'esempio di bambini perché è innegabilmente chiaro quello che voglio dire noi noi uomini possiamo anche essere tormentati e puniti magari ingiustamente ma noi abbiamo mangiato anzi assaporato il frutto proibito conoscevamo il bene il male possiamo subirlo ma potevamo anche farlo i bambini lo sono colpevoli di nulla e allora perché mai o si attuano i bambini soriani come poi dunque ammettere che anch'essi soffrono terribilmente sulla terra perché perché come come entrano le loro sofferenze in quell armonia che armonia mai questa se comprende anche la sofferenza dei bambini no dice no io l'ora rifiuto questa armonia rifiuto di far parte di questo mondo armonico non nego l'esistenza ma mi affretto a restituirne nel modo più rispettoso possibile il mio biglietto di ingresso ecco questa è una rivolta no no vuol dire così è è un'eccezione non una rivolta stammi bene sentire immagina è in immagina di essere chiamato tu a costruire il grande edificio dei destini umani si con lo scopo di fare finalmente felici gli uomini pane per tutti pace libertà ordine ma ma che per arrivare a questo sia necessario tormentare un piccolo essere di 3 4 5 anni accetteresti limi accetteresti di edificare il tuo regno di benessere di pace sulla sofferenza di quell'unico bambino innocente risponde mi senza pentire no non lo accetterei e poi ammettere che gli uomini per i quali tu costruisci l'edificio acconsentono da parte loro di accettare il beneficio che gli viene da sangue innocente ad essere poi felice in eterno no non lo posso ammettere però di dio gli occhi però c'è un essere che può perdonare e ha il diritto di farlo addirittura è dimenticato ma è appunto su di lui che si fonda l'edificio cristo l'unico senza peccato no non l'ho dimenticato anzi mi meravigliavo che tu non avesse ancora fatto il suo nome ed io dico cristo è già l'animo mi si divide perché a cristo tu lo sai bene davvero segno di contraddizione il cuore si commuove al suo nome ma la mente mi ribolle di tante domande nono di turbare fratello io nel fondo continua ad essere sereno senti lo sai che si finiva non sai che volevo scrivere anzi voglio scrivere un poema diciamo una rappresentazione proprio su cristo d'arrigo e che poi ma sarebbe puoi dirlo si ti voglio dirti senti il titolo se ti piace mi piacerebbe chiamarlo la leggenda del grande inquisitore dovrebbe avere uno sfondo storico si pensa pensa al secolo della santa inquisizione la spagna quando quando si bruciavano gli eretici e lo sfondo sarà storico però il dramma le idee sarà di oggi anzi potrebbe potrebbe essere il dramma della mia coscienza divisa dilaniata tra cristo e i dubbi della ragione in fondo anche noi uomini moderni invochiamo cristo in certi momenti come dovevano certamente invocarlo agli eretici mandati al rogo dall'inquisitore anche tu lo in votiva è immaginazione invochi e lui torna ecco il mio poema comincia proprio così che lui torna torna come un pellegrino qualunque mescolato alla folla e e nessuno lo riconosce nella grande piazza della cattedrale di siviglia a bellissimo il tuo chris tesa tra noi ma nessuno lo vede perché non sappiamo più riconoscerlo bellissimo aspetta aspetta gli occhi da principio nessuno lo riconosce ma c'è in lui qualcosa di indefinibile che attira l'attenzione di qualcuno e basta che uno dica e lui cristo è tornato perché la folla lo avvolga come un'onda del mare e non c'è dubbio tutti credono e lui cristo tornato infatti non è volato fuori ti segue ovunque mi piace come inizio è qualcosa che potrebbe benissimo a cadere anche oggi si oggi su al tuo monastero sì ma vai avanti ma si riconoscono grido ma ecco che una figura vestita di porpora appare sul sagrato del monastero della cattedrale di siviglia guarda la folla con la fronte accostate chiede chi è costui che è venuto a fare prendetelo rinchiuderlo nel carcere della santa inquisizione e poco dopo cristo è imprigionato tutti hanno chinato la testa davanti all'inquisitore nessuno ha mosso un dito in difesa di gesù perché era tornato perché sei tornato turbare il nostro ordine la nostra pace lo chiede appunto l'inquisitore quando di notte va a interrogarlo che sei venuto a fare era tornato per ridare agli uomini la vera libertà la libertà dell'anima è così io credo che metterò in bocca a cristo proprio questa tua risposta mi piace ma libero questa faccenda della libertà quanto è costata agli uomini da secoli sc tormentone combattono per essere liberi ti dirò una cosa grossa io mi sono persuaso che l'uomo non vuole essere libero praticamente invece chiede qualcuno di molto potente di molto abile a cui affidare la propria libertà qualcuno che gliela ministri e che gli tolga la responsabilità di decidere giorno per giorno volta per volta liberamente appunto qualcuno che decida per lui questo vuole l'uomo e questo può rispondere il grande inquisitore ma è il ragionamento dello spirito del male cristo s'è sempre ribellato a chi gli proponeva di spogliare l'uomo della sua libertà ma lo so bene che si è ribellato ma con che risultato quando il tentatore gli proposi di tramutare le pietre in pane perché cristo si ribellò ma perché non ci può essere vera libertà se non vedente comprata col pane e ti ricorderai come rispose non di solo pane vive l'uomo eppure proprio il nome di questo pane terreno che da secoli si è aperta una lotta che ancora continua ma che cosa imporre agli uomini della libertà prima sfama lì e poi parleremo di libertà di amore di pace se cristo avesse trasformato le pietre in pane tutti l'avrebbero seguito il suo regno si sarebbe fatto in un momento invece cristo rifiutò di sventolare la bandiera del pane terreno in nome della verità e del pane celeste non essere così semplici stevan cristo ha sempre comandato agli uomini di procurarsi insieme di pane terreni occorreva dare un esempio clamoroso le pietre trasformate in pane ma cristo rifiutandosi di fare quel miracolo agito con magnifica fierezza la fierezza di un vero dio sì lo riconosco e lo riconosce anche il mio inquisitore fierezza di un vero dio hai detto bene alle ossa ma gli uomini non lo capiscono perché non sono altrettanti dai ma credi che la natura umana possa fare a meno del miracolo credi che l'uomo possa a lungo soffocare il desiderio di essere guidato da qualcuno di molto molto potente su cui scaricare la propria responsabilità tu conosci uomini e dolce gli uomini sono deboli le schiavi e per questo si sono allontanati da cristo perseguire noi noi chi no e mi sono talmente immedesimato nella mia rappresentazione che ti rispondo come sia stesso fosse l'inquisitore si uomini si sono allontanati da noi perché non hanno bisogno né della libertà e dell'amore ma di una chiesa possente che si fondi sul miracolo sul mistero e sull'autorità e indichi loro le strade da seguire ciecamente per questo noi abbiamo permesso agli uomini talvolta anche di peccare perché la coscienza della loro debolezza non li spingesse alla disperazione e d'ora in poi noi permetteremo vieteremo gli uomini di vivere con le loro mogli o le loro manti noi permetteremo agli uomini di avere o non avere figli e tutto sarà regolato da noi a seconda del variare di tempi e tutti si inchineranno a noi o picchietti ricorso ma tu ivan voi non sentite la responsabilità delle loro vite non tremate al pensiero di tenere nascosta la verità sì noi sentiamo troviamo una spaventosa responsabilità come potete continuare a vivere serenamente e chi ti dice che noi viviamo serenamente proprio noi i pochi gli eletti solo noi siamo i veri infelici perché costudia mo il segreto della verità ma non è meglio condannare pochi all'infelicità piuttosto che privare milioni di esseri deboli della pace e della serenità del cuore sappi sappi che anch'io mi ero preparato come te per portare agli uomini il messaggio cristiano della libertà e dell'amore ma mi sono ricreduto vedendo che era l'ideale impossibile per gli uomini comuni e lasciargli orgogliosi per unirmi ai deboli e per guidarli secondo una legge adatta alle loro fragili forte e ti dico ecco queste sono le parole finale che il grande inquisitore rivolge al cristo pellegrino ti dico che continuerò a correggere l'opera tua e domani ti brucerò perché i turbati il nostro ordine se domani ti brucerò perché se c'è qualcuno che meriti più di tutti il rogo questo sei tu domani ti brucerò dixie ma è assurdo il tuo poème l'elogio di gesu non la condanna del suo messaggio e nessuno ti crederà mai laddove parli della libertà non è così che va intesa la libertà dello spirito no no intendono così soltanto i peggiori dai cattolici gli investitori il tuo inquisitore con le sue sofferenze non è che un fantasma anzi il tuo inquisitore non crede in dio questo è il suo vero segreto e se anche fosse così in questo sta la sua grandezza perché non l'ha considerato una tragedia quella di un uomo che ama ostinatamente a modo suo l'umanità senza forse credere in dio ivan tu non credi in dio e come termine il tuo poema o io penso che l'inquisitore arretri nell'onda del carcere ma cristo non lascia allontanare chi si avvicina lo bacia sulla bocca l'inquisitore e come bruciato da quel bacio sulle labbra e dice vattene non tornare mai più e lo lascia allontanare per le più oscure della città è prigioniero s'allontana e l'inquisitore quel bacio gli brucia ma continua a essere della sua idea e tu con lui è anche tu te l'ho detto a me basta arrivare i 30 anni e poi via la coppa e il tuo bisogno di vita la tua sete di vivere le foglioline viscose i cieli azzurri come farai a vivere con un simil inferno nel cuore ma è possibile che tu ami qualcosa sente l'ocean c'è una forza crisi sta tutta in forza quella del cram atto la forza infame dei karamazov affondare nel vizio così dimmi e così anche questo ma forse riuscirò ad evitarlo come farai collegio idee impossibile o ripeto però come fanno i karamazov puoi dire che tutto è permesso tutto è permesso vero veramente fratello partendo credevo di avere almeno te e al mondo ma ora mi accorgo che anche nel tuo cuore non c'è posto per me questa formula tutto è permesso io non la rinnego ebbene saretto un giorno rinnegare me per questo ma questo è un plagio è un furto letterari ma tu questo basole rubato ma senza gli o scià ma basta sapere che tu esiste in qualche parte della terra per non perdere ancora la gioia di vivere prendila se vuoi per una dichiarazione d'amore e adesso va argomento giu tu vai a destra io vado a sinistra tu vai dal tuo paper serafico che sta morendo io vado a casa a preparare la mia partenza per domani quando ci rivedremo a questo proprio non lo so potrebbero passare anche degli anni 6 dello show non voglio fare una promessa quando avrò visto più chiaro quando avrò deciso qualcosa però a discutere con te dovunque tu sia allora sarà molto interessante vedere dove sarai anche tu ci rivedremo dunque momento buono va da una promessa abbastanza solenne e adesso va un altro bacio no così ciao ivan povero ivan quando mai ti rivedrò

Loading